Vertenza Eldo, a rischio 28 lavoratori tra Salerno e Pontecagnano. Il 12 dicembre la Fisascat Cisl Salerno incontrerà i vertici del gruppo Damiani per scongiurare il rischio mobilità

Vertenza Eldo, a rischio 28 lavoratori tra Salerno e Pontecagnano Faiano. Gli addetti del gruppo Damiani, imprenditore di Orta di Atella, potrebbero passare un Natale difficile. Da qualche mese, infatti, le maestranze dei grandi magazzini di elettronica presenti sul territorio provinciale, al centro commerciale Maximall nei Picentini e in via San Leonardo nel capoluogo, potrebbero rientrare presto nelle liste di mobilità. Una situazione aggravatasi dopo il dietrofront del gruppo Papino, interessato in autunno all’acquisizione dei due centri e defilatosi qualche giorno fa. In questo caos a rischiare sono i lavoratori, che potrebbero essere inseriti in una procedura di licenziamento collettivo. A tutelare gli interessi degli addetti al momento è Remo Criscuolo, segretario della Fisascat Cisl Salerno: “La situazione è drammatica”, ha affermato l’esponente del sindacato cislino di categoria: “A Salerno la merce inizia a non arrivare e anche a Pontecagnano Faiano il clima non è dei migliori. Noi vogliamo capire le intenzioni del gruppo Damiani di Orta di Atella. Vuole vendere o dismettere tutto? Il 12 dicembre, alle 12, terremo un incontro con la proprietà per capire il futuro di queste persone, che potrebbe avere ripercussioni in tutta la Campania”.

Written by

Comments are closed.